Normative della Regione Calabria - Live the Change

vivi il cambiamento
i veloci cambiamenti nel settore dei trasporti
logo di live the change
logo di live the change
Vai ai contenuti

Normative della Regione Calabria

Normative > Regionali

                                                               Calabria

L’Assessore regionale all’Urbanistica Alfonso Dattolo ha illustrato stamani a Catanzaro la convenzione tra la Regione e i soggetti gestori dei poli di innovazione per la realizzazione di investimenti infrastrutturali finalizzati alla ricerca scientifica. Si tratta di un investimento di diciotto milioni di euro per la creazione di tre sedi di ricerca del Cnr. Sedi che saranno realizzate nelle Università di Rende-Cosenza, Catanzaro e Reggio Calabria. La stipula del protocollo d’intesa, fa seguito alla precedente convenzione dello scorso marzo 2012 tra Regione, Cnr e le tre Università calabresi e l’Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrinò Morelli di Reggio e prevede la realizzazione, appunto, in stretta collaborazione tra il dipartimento Urbanistica e quello all’Istruzione e Ricerca, di tre concentrazioni immobiliari per la localizzazione ottimale delle sedi di ricerca del Cnr Calabria, coincidenti con le tre aree universitarie e i soggetti gestori dei Poli di Innovazione individuati dalla Regione attraverso un finanziamento di diciotto milioni di euro messi a disposizione nell’ambito dei progetti Pisu a diretta titolarità regionale sul fondo Fesr 2007/2013. I progetti di ricerca dei poli di innovazione riguardano la Tecnologia della Salute, le tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni, le filiere agroalimentari di qualità, le energie rinnovabili, l’efficienza energetica, le tecnologie per la gestione sostenibile delle risorse ambientali, dei materiali e della produzione. I soggetti gestori individuati dalla Regione sono: Biotecnomed, Consorzio Ict Sud, Agrifood Net, Natura Energia e Territorio e CalPark. Tale iniziativa consentirà un forte potenziamento delle strutture di ricerca calabresi e l’innalzamento degli standard di cooperazione scientifica e di innovazione tra Cnr, Università calabresi e Poli di Innovazione. “Si tratta – ha sottolineato l’Assessore Dattolo - di una sfida da vincere non solo per qualificare la nostra ricerca in settori più che mai attuali ed essenziali, ma anche per aggiungere un maggior tasso di qualità ai nostri sistemi urbani così come richiesto dalla nuova programmazione 2014/2020 su cui poggerà proprio la tematica “Città”, attraverso maggiore spazio ai temi dell’agenda digitale e l’innovazione tecnologica scientifica nelle aree urbane e alle strategie delle “smart cities”. Alla presentazione e alla sigla del protocollo d’intesa è intervenuto anche l’Assessore alla Cultura Mario Caligiuri il quale ha tenuto a sottolineare la peculiarità di un'intesa ''che rafforza il collegamento - ha detto - tra i settori della Regione per costruire politiche unitarie, rispondendo in pieno alla strategia dell'amministrazione Scopelliti. Ricerca e innovazione sono strategiche oggi, ma lo saranno ancora di più in futuro''. Erano anche presenti il Dirigente Generale del dipartimento Urbanistica Saverio Putortì, il dirigente di settore Antonio De Marco e i rappresentanti dei soggetti gestori dei Poli di Innovazione. g.m.  

immagine di auto elettrica
Privacy Policy
Torna ai contenuti